19
Mon, Nov

Energy Vault annuncia la disponibilità commerciale di una nuova tecnologia per immagazzinare energia in scala industriale in grado di offrire vantaggi economici senza precedenti

Press Releases
Typography

PASADENA, California, e LUGANO, Svizzera--(BUSINESS WIRE)--Energy Vault, una società facente parte del portfolio di Idealab specializzata nella realizzazione di sistemi di stoccaggio di energie rinnovabili, ha annunciato oggi la disponibilità commerciale della sua rivoluzionaria soluzione. Ispirata ai principi su cui poggiano le tradizionali centrali idroelettriche a pompaggio che sfruttano la forza di gravità, la nuova tecnologia unisce elementi fondamentali della fisica convenzionale, come l’energia cinetica e potenziale, a una piattaforma software brevettata basata sul cloud per azionare una gru a sei bracci di nuova concezione. Il funzionamento della gru, completamente automatizzato, regola il posizionamento dei massicci mattoni di calcestruzzo che costituiscono la base dell’efficace sistema di stoccaggio e scarica di elettricità. L’innovativo utilizzo di materiali cementizi ecocompatibili, realizzati con materiali di scarto a basso costo, consente al sistema di Energy Vault di ottenere costi significativamente più bassi per chilowattora e un’elevata efficienza del ciclo di carica-scarica (round-trip), garantendo al contempo una vita utile del sistema di 30-40 anni senza alcuna degradazione in termini di capacità di stoccaggio. La società ha annunciato anche la stipula di un accordo con The Tata Power Company Limited, il maggiore operatore energetico integrato dell’India, per l’implementazione nel 2019 di un primo sistema di Energy Vault da 35 MWh. La società ha inoltre reso nota la costituzione di una partnership commerciale e tecnologica con CEMEX Research Group AG, società svizzera controllata della società messicana CEMEX (NYSE: CX), che si concentrerà sulle applicazioni pratiche tra cui l’ottimizzazione di vari materiali compositi a base di calcestruzzo che saranno utilizzati su scala globale per l’implementazione del sistema di Energy Vault.

Le energie rinnovabili faticano a sostituire completamente l’energia derivata da combustibili fossili a causa dell’imprevedibilità e dell’intermittenza della produzione, dipendente da fattori come il vento e la luce solare. In assenza di soluzioni di stoccaggio più efficienti e meno costose, la quantità di elettricità che può essere immessa in rete dalle fonti di energia rinnovabile, per quanto oggi a prezzi largamente abbordabili, è stata ed è ancora limitata.

La rivoluzionaria tecnologia di Energy Vault ha tratto ispirazione dalle centrali idroelettriche a pompaggio che si affidano alla forza di gravità e al movimento dell’acqua per stoccare e scaricare l’elettricità. La soluzione di Energy Vault si basa sugli stessi noti principi fondamentali applicati in questi impianti, sostituendo però all’acqua mattoni di calcestruzzo realizzati ad hoc attraverso un impiego estremamente innovativo di materiali a basso costo. L'uso di questi grandi mattoni viene abbinato al software di progettazione di impianti basato su algoritmi brevettati di Energy Vault che calibra lo stoccaggio e la successiva scarica dell’elettricità tenendo in considerazione una serie di fattori, tra cui fornitura dell’energia, volatilità della domanda di energia e condizioni atmosferiche. Tutto ciò fa sì che la società possa offrire gli stessi vantaggi di un sistema idroelettrico a pompaggio, ma a prezzi molto inferiori, con una maggiore efficienza del ciclo di carica-scarica e senza la necessità di una specifica topografia del terreno né alcun impatto negativo sull’ambiente o sulla fauna selvatica.

Le specifiche e le caratteristiche qualitative del sistema comprendono:

  • capacità energetica nominale di 35 MWh e potenza di picco di 4 MW, modulabile in base alla necessità
  • Tempo di rampa in millisecondi con raggiungimento completo della massima potenza in 2,9 secondi e supporto di servizi ausiliari fondamentali (riserva rotante, risposta in frequenza, black start, ecc.)
  • Efficienza del ciclo di carica-scarica pari a circa il 90%; nessuna degradazione della capacità di stoccaggio nel tempo senza perdita di energia; vita utile superiore a 30 anni con numero di cicli illimitato
  • Risultati straordinari dal punto di vista economico: 50% circa in meno rispetto alle soluzioni esistenti in termini di spese in conto capitale in base al costo al kWh, 80% circa in meno per quanto concerne i costi correlati a ciclo di vita del sistema, al funzionamento, alla manutenzione e alla sostituzione in base al costo di stoccaggio livellato (levelized cost of storage, LCOS)
  • Sostenibilità ambientale di tutti i materiali durante l’intera vita utile del prodotto grazie all’impiego di materiali di scarto altrimenti destinati allo smaltimento in discarica

A sottolineare ulteriormente i vantaggi di ecosostenibilità di questo sistema rispetto alle attuali soluzioni di stoccaggio chimico è il fatto che il condotto di stoccaggio di Energy Vault – i grandi mattoni di calcestruzzo – non si degrada nel tempo, eliminando, di conseguenza, la necessità di sostituzione. I sistemi futuri pressoché raddoppieranno la capacità di stoccaggio dell’energia in termini di MWh e la scarica di potenza di picco, continuando al contempo a ridurre considerevolmente i costi.

La flessibilità delle piattaforme è uno dei criteri di investimento più importanti per i fornitori di energia e il sistema di Energy Vault è stato sviluppato per essere utilizzato per applicazioni sia a monte sia a valle dei contatori. Il sistema può essere anche accoppiato a fonti energetiche rinnovabili, come l’energia solare fotovoltaica, per la realizzazione di soluzioni “microgrid” (microrete) e “offgrid” (fuori rete), al fine di consentire a clienti commerciali e industriali di massimizzare l’impiego delle proprie energie rinnovabili e mantenere la promessa di una fornitura energetica ininterrotta nei paesi e villaggi più remoti nei mercati emergenti.

“Il mondo ha bisogno di soluzioni per lo stoccaggio dell’energia che siano sostenibili e rapidamente scalabili per poter affrontare una delle sfide più urgenti: la decarbonizzazione nella generazione di energia. Per questo siamo entusiasti di lanciare l’esclusiva tecnologia di Energy Vault che contribuirà a risolvere il problema” ha commentato Robert Piconi, amministratore delegato e cofondatore di Energy Vault. “Oltre ai vantaggi vitali per l’ambiente offerti dal sistema, la radicale riduzione in termini di costo al kWh e costo globale di stoccaggio livellato consente ai nostri clienti di fornire per la prima volta energia del carico di base programmabile a tutte le ore e a prezzi inferiori rispetto ai combustibili fossili. Siamo inoltre lieti di iniziare un’importante collaborazione con CEMEX, le cui innovazioni in fatto di tecnologie dei materiali e portata globale ci consentiranno di raggiungere più rapidamente i nostri obiettivi comuni di sostenibilità.

L’accordo per la collaborazione e lo sviluppo di nuove tecnologie tra Energy Vault e CEMEX Research Group AG (Svizzera) consentirà ai team tecnologici di entrambe le aziende di focalizzare l’attenzione su applicazioni concrete tra cui l’ottimizzazione di diversi materiali compositi a base di calcestruzzo e terra che costituiscono parte integrante della soluzione di stoccaggio di Energy Vault. La collaborazione comprende anche un approfondimento delle metodologie di riduzione delle emissioni di carbonio e CO2alla luce del ruolo che lo stoccaggio di energia in scala industriale svolgerà in futuro nel consentire l’impiego di varie tecnologie legate alle energie rinnovabili.

“Il team di Energy Vault ha sviluppato una piattaforma rivoluzionaria e noi siamo entusiasti di lavorarvi insieme per l’implementazione di una soluzione di stoccaggio dell’energia ecocompatibile, efficace dal punto di vista economico e facilmente attuabile” ha dichiarato il Dottor Davide Zampini, responsabile delle divisioni Ricerca e Sviluppo e Proprietà intellettuale presso di CEMEX. “Condividiamo un impegno comune per realizzare un futuro in cui le risorse vengano usate in modo responsabile, aspetto fondamentale per la strategia di CEMEX orientata verso lo sviluppo sostenibile.”

“L’innovazione nel campo dello stoccaggio dell’energia rappresenta la principale opportunità a breve termine per accelerare l’impiego delle energie rinnovabili e avvicinarci sempre di più al rimpiazzo dei combustibili fossili come fonte di energia principale alla luce della continua crescita della domanda energetica mondiale” ha affermato Bill Gross, cofondatore di Energy Vault e fondatore di Idealab. “Siamo felici di poter sostenere Energy Vault nel lanciare sul mercato questa pionieristica tecnologia.”

Al fine di immettere rapidamente nel mercato i propri progetti, Energy Vault ha stipulato degli accordi iniziali con clienti in vari continenti.

L’annuncio verrà rilasciato alla conferenza Energy Storage North America (ESNA), il cui discorso d'apertura sarà tenuto da Bill Gross quest'oggi.

Informazioni su Energy Vault

Energy Vault, una società facente parte del portfolio di Idealab, è un’azienda specializzata nella creazione di soluzioni di stoccaggio di energie rinnovabili che stanno rivoluzionando l’approccio alla conservazione dell’energia in scala industriale a lungo termine. Applicando i principi convenzionali della fisica quali la gravità e l’energia potenziale, il sistema abbina una gru a sei bracci dal design innovativo, in grado di sollevare grossi mattoni di calcestruzzo appositamente realizzati, a una piattaforma software brevettata basata sul cloud preposta all’orchestrazione dello stoccaggio e della scarica dell’elettricità. Utilizzando materiali completamente ecosostenibili a livelli di costo senza precedenti, Energy Vault sta accelerando la trasformazione verso un mondo completamente rinnovabile.

Per maggiori informazioni su Energy Vault visitare il sito energyvault.ch.

Informazioni su CEMEX

CEMEX è un’azienda di portata globale operante nel campo dei materiali edili che fornisce prodotti di alta qualità e servizi affidabili a clienti e comunità in oltre 50 Paesi. CEMEX è famosa per avere contribuito in varie occasioni al miglioramento del benessere dei propri clienti attraverso soluzioni edili innovative, progressi in termini di efficienza e iniziative a favore di un futuro sostenibile. Per maggiori informazioni visitare il sito www.cemex.com.

Informazioni su Tata Power

Tata Power è il maggiore operatore energetico integrato dell’India e, insieme alle proprie società controllate e consociate, vanta una capacità installata di 10.857 MW. Pioniera del settore, è presente lungo l'intera catena di valore dell’energia: generazione di energie rinnovabili e convenzionali tra cui energia termica e idroelettrica, trasmissione e distribuzione, commercio e logistica per il trasporto di carbone. Con attività nei settori eolico e fotovoltaico delle energie rinnovabili pari al 22% del portafoglio aziendale, Tata Power è un’autorità nella produzione delle energie pulite. In linea con la visione aziendale in materia di sviluppo di energie pulite e sostenibili, Tata Power sta orientando la trasformazione degli enti di servizi di pubblica utilità verso soluzioni integrate strizzando l’occhio a nuove opportunità commerciali in campi quali stoccaggio energetico e caricamento dei veicoli elettrici, generazione distribuita, installazioni sui tetti, microreti, domotica e contatori intelligenti.

L’azienda ha al suo attivo in India partenariati pubblico-privati di successo nei settori della generazione, trasmissione e distribuzione dell’energia, come: ‘Tata Power Delhi Distribution Ltd.’ con Delhi Vidyut Board per la distribuzione nell’area settentrionale di Delhi; ‘Tata Power Ajmer Distribution Ltd.’ con Ajmer Vidyut Vitran Nigam Ltd. per la distribuzione ad Ajmer; ‘Powerlinks Transmission Ltd.’ con Power Grid Corporation of India Ltd. per il trasferimento dell’energia dalla centrale idroelettrica di Tala in Bhutan a Delhi; ‘Maithon Power Ltd.’ con Damodar Valley Corporation per un progetto di mega centrale da 1050 MW a Jharkhand. Tata Power distribuisce attualmente energia a più di 2,6 milioni di consumatori in India e ha sviluppato a Mundra (Gujarat) il primo progetto di centrale ultra mega del Paese da 4.000 MW basato su una tecnologia supercritica.

Col crescere dell’attenzione internazionale, la presenza globale di Tata Power si è diversificata, includendo investimenti strategici in Indonesia con una partecipazione del 30% nella società carboniera PT Kaltim Prima Coal (KPC) e una partecipazione del 26% nelle miniere di PT Baramulti Suksessarana Tbk (BSSR); a Singapore tramite Trust Energy Resources; in Sudafrica con una joint-venture chiamata ‘Cennergi’ per lo sviluppo di progetti nell’Africa subsahariana; in Zambia con una joint-venture al 50% con ZESCO per un progetto idroelettrico da 120 MW; in Georgia tramite AGL, una joint-venture tra Clean Energy, Norway e IFC per lo sviluppo di un progetto idroelettrico da 187 MW; in Bhutan con un progetto idroelettrico in collaborazione con il Governo del Regno di Bhutan.

Con alle spalle ben 103 anni di leadership tecnologica, eccellenza nell’esecuzione dei progetti, processi di sicurezza di alto livello, servizi di assistenza dei clienti e iniziative a tutela dell’ambiente, Tata Power è pronta per una crescita in più segmenti e seriamente intenzionata a ‘illuminare la vita’ delle generazioni future. Visitateci all’indirizzo www.tatapower.com

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.